fiore
namaste logo completo
scritta

NamastéPraiano. Oasi Olistica
Telefono: 0039 3939476502 081/19578456

Email: info@namastepraiano.it

 


facebook
instagram

Organizzato da:

apertamente.jpeg

LE NOSTRE ATTIVITA'

istockphoto-1154916225-612x612
istockphoto-1317735417-612x612

Patrocinato da:

stemmacomunepraianoorizzontale

In collaborazione con:

ristmamaweb
logo distretto

Sessioni di gruppo di

saluto al sole la mattina presto

Differenti stili di yoga: hatha yoga, vinyasa, yin yoga

É una sequenza dinamica di 12 posizioni o asana, da realizzare in un movimento fluido, come se fosse una coreografia, sostenuto dalla respirazione.  Ad ogni apertura del corpo corrisponde un’inspirazione e ad ogni chiusura un’espirazione. La respirazione si effettua adoperando esclusivamente le narici, a bocca chiusa e con le mascelle rilassate: si inspira dal naso e si espira dal naso.

L' Hatha Yoga è l’ideale per avvicinarsi al mondo dello yoga e per imparare le posizioni di base prima di passare a uno stile di yoga più dinamico e complesso; lo yin yoga ha come fulcro del suo lavoro i tessuti connettivi. Mira a equilibrare il libero fluire del Prana fra i chakra del corpo, per sanare i meridiani e gli organi, calmando al contempo gli stati d’animo e regalando uno stato di benessere e quiete. Il  Vinyasa yoga, invece, è uno degli stili più dinamici di yoga. Nel vinyasa il movimento è sincronizzato con il respiro. Questo collegamento tra movimento e atto respiratorio porta il praticante ad essere totalmente presente durante la pratica.

chebonta-1page-0001
istockphoto-465798282-612x612
istockphoto-1204329894-612x612

Saluto alla luna

Chiamato Chandra Namaskara in sanscrito, il saluto alla luna, come il saluto al sole, è uno degli asana yoga più famosi grazie ai suoi innumerevoli benefici, soprattutto, perché agisce come riequilibratore delle energie del nostro corpo, migliorando la qualità del sonno. La pratica, infatti, prevede movimenti lenti per favorire l'eliminazione dello stress e le tensioni dal nostro corpo e per prepararci alla notte. 

Yoga fusion

Per yoga fusion s’intende un mix di posizioni yoga tradizionali incorporate con un'altra forma di fitness, come il Pilates o l'allenamento di resistenza. Questa fusione di tecniche punta sulla combinazione degli esercizi di mente e corpo con i benefici di forza, aerobica, equilibrio e flessibilità coinvolgendo tutti i principali gruppi muscolari. Gli allenamenti di yoga fusion offrono, dunque, i benefici mentali e spirituali dello yoga, mentre si lavora sulla forza e la resistenza del corpo nel suo insieme. A differenza dello yoga tradizionale, gli allenamenti di fusione yoga cambiano costantemente a causa della grande quantità di esercizi che possono essere creati unendo due tipi di fitness.

istockphoto-1235255712-612x612
istockphoto-1208185510-612x612

Stretching dei meridiani

Il Maestro Shizuto Masunaga è stato uno dei fondatori dello Shiatsu moderno. Prendendo in considerazione le 12 coppie di meridiani principali (canali energetici), ideò delle sequenze di esercizi incentrati sullo stretching per mantenere fluido lo scorrimento energetico del Qi (energia) in tutto il corpo.  La visione ampia dello stretching dei meridiani, si basa sulla legge dei 5 elementi di Medicina Tradizionale Cinese (MTC), considerando gli scambi che avvengono all’interno dei canali energetici mentre all’esterno si alternano le stagioni, che in MTC diventano 5 con la tarda estate. Lo stretching dei meridiani mantiene e migliora la salute non solo fisica, ma anche psico -emozionale di coloro che lo praticano. Riduce le tensioni e porta i muscoli attraversati dai meridiani a rilasciare l’energia bloccata, causa di disturbi e disarmonie. Inoltre, apporta modificazioni benefiche, attraverso l’assunzione di posizioni specifiche, nelle quali si respira in modo lento, consapevole e intenzionale.  Il risultato immediato alla fine dell’esecuzione di ogni sequenza è un senso di rilassamento che, portando equilibrio nei canali energetici, si traduce in maggiore vitalità.

Metodo Feldenkrais ®

Metodo di riorganizzazione corporea e di auto-educazione mediante il movimento che porta alla consapevolezza dei propri schemi motori.

Ideato da Moshe Feldenkrais, offre la possibilità di lasciar andare cattive abitudini motorie. Spesso si avvicina a questo metodo chi soffre di mal di schiena o accusa altri sintomi dolorosi, così come chi ha disturbi di carattere neurologico, e chi vuole ridurre lo stress fisico ed emotivo. Migliora l'interazione tra immagine di sé, pensiero e ambiente, offrendo un riflesso positivo sulle proprie azioni quotidiane. Inoltre, contribuisce a incrementare le performance sportive e artistiche; per questo motivo viene scelto e praticato da atleti, attori, cantanti e ballerini. Le lezioni di gruppo "C.A.M. conoscersi o consapevolezza attraverso il movimento" - eseguite con movimenti lenti e piacevoli - portano gli allievi a un apprendimento organico, che avviene attraverso la ripetizione esplorativa e non forzata di un'azione. A fine lezione il miglioramento si percepisce con sensazioni fisiche - più leggerezza, lunghezza e radicamento, che si trasmettono alla sfera emotiva e del pensiero. Nelle lezioni individuali di "I.F. Integrazione funzionale", l'insegnante, attraverso il tocco gentile e non invasivo, guida l'allievo all'apprendimento di uno schema motorio nuovo e più funzionale

istockphoto-531184826-612x612

Meditazione con

campane tibetane

istockphoto-639101998-612x612

La campana tibetana o "singing bowl" è un antico strumento musicale tibetano utilizzato per accompagnare rituali, per la meditazione e per massaggi sonori a scopo terapeutico. Queste vanno percosse o sfregate da seduti con un martelletto di legno mosso in senso orario e poi dal basso verso l'alto. I diversi movimenti-in verticale e/o orizzontale, all'interno o all'esterno- producono diverse vibrazioni e quindi diversi effetti. Attraverso le loro vibrazioni fisiche naturali, le campane tibetane generano un suono armonico che può giovare al corpo, allo spirito e alla mente. Tra i benefici rilevati ci sono: rigenerazione muscolare, sollievo da dolori articolari, muscolari, sciatici, del sistema digestivo, dal mal di testa, alleviamento di tensioni mentali, emotive e blocchi, migliore concentrazione, più energia e forza nella vita quotidiana, maggiore autostima, sensazione di beatitudine, pulizia dei chakra, etc.

Longevity

E’ possibile definire il Longevity come una meditazione in movimento, laddove le forme energetiche proposte diventano come una danza  armonica e fluida; ciò aiuta a  muovere e regolare l'energia interna al fine di migliorare la salute e il benessere.  

Basati sulla matrice di "The Light of Life®", questi esercizi contengono una componente energetica che li rende terapeutici in quanto suppliscono ai bisogni multidimensionali più profondi.

Gli effetti sono sottili e promuovono una sorta di pulizia interiore, tale da far emergere ciò che giace sul fondo per anni, facendo spazio a energia nuova e al cambiamento.

 

istockphoto-599786702-612x612
pranayama

Meditazione nel verde

Seduti, circondati da una natura rigogliosa fatta di alberi e piante del sottobosco, un insieme di indicazioni portano gradualmente a diventare un tutt'uno con l'ambiente circostante. Ad occhi chiusi la percezione si amplifica fino a trasformare i suoni della natura nella musica che accompagna il tutto. I partecipanti si fondono con l'ambiente circostante stimolando tutti i cinque sensi, entrando così in perfetta relazione con gli elementi di Madre Natura. L'equilibrio che naturalmente circonda l'essere umano crea una connessione con il suo spirito donandogli così pace e armonia. 

Pranayama

Il pranayama costituisce uno degli otto anga, ovvero stadi o "membra" dello yoga. Il termine Pranayama indica letteralmente “espansione della dimensione del prana», ossia l'energia vitale. Quest’ultima si assorbe attraverso i cibi, le bevande ma soprattutto il respiro. Per cui con la parola Pranayama si indicano le tecniche di respirazione utilizzate dallo yoga e il metodo attraverso il quale assorbire e indirizzare l'energia vitale nel corpo, rendere la mente stabile e raggiungere un livello superiore di coscienza. Il pranayama è anche un metodo funzionale per prevenire e curare molti disturbi con una incredibile efficacia terapeutica (es. facilita l’eliminazione delle tossine, migliora la circolazione sanguigna e linfatica; ottimizza l'azione filtrante dei reni, etc).

iyengar
tai-chi-tramonto.jpeg

Iyengar yoga

Iyengar yoga è uno stile conosciuto soprattutto per la sua precisione per gli allineamenti e per l'uso di sostegni. Fu creato e sviluppato nel 20° secolo da B.K.S. Iyengar, che ha il merito di essere stato uno dei primi maestri a diffondere in occidente questa disciplina. Le classi di questo stile sono caratterizzate dall'esecuzione di pochi asana, ma tenute per tanto tempo. Infatti secondo lui, per sperimentare il maggior beneficio possibile di una posizione bisogna mantenerla a lungo. Solo in questo modo i benefici possono arrivare in profondità. L' Iyengar yoga è conosciuto per i suoi effetti curativi, in particolare per coloro che hanno una salute cagionevole, con vari problemi fisici. Questo tipo di pratica permette di incrementare la forza e la flessibilità, portando il praticante ad ottenere una salute completa del corpo, della mente e dello spirito.

TAI CHI

Il Taijiquan, o Tai Chi, è conosciuto per i suoi movimenti fluidi ed armoniosi. Sviluppatosi più di quattrocento anni fa come arte marziale, racchiude in sé le conoscenze millenarie dell'antica cultura cinese, dalla filosofia taoista agli esercizi di "lunga vita " di Qi gong. Il Taijiquan rafforza la salute psico-fisica dei praticanti utilizzando la morbidezza anziché la rigidità e sviluppa l'equilibrio fra mente, corpo e spirito. Il focus principale è infatti il riprestino e lo sviluppo dell'equilibrio energico ed è pertanto utile per ridurre le tensioni da stress, migliorare postura e abilità motorie e cognitive, prevenire la stanchezza cronica.

yoga-nella-natura-830x625
pexels-elina-fairytale-3823039-638x425.jpeg

ANUKALANA YOGA

Anukalana Yoga è uno stile morbido e fluido con una particolare attenzione alla salute di articolazioni, giunture e muscoli ed alla leggerezza dei movimenti. La sua particolarità è quella di seguire l’onda del respiro e ricrearla come movimento nel corpo. È una pratica adattabile a tutte le esigenze fisiche ed a tutti i praticanti poiché i suoi principi di fluidità possono essere applicati dalle pratiche più statiche a quelle più dinamiche in modo naturale integrandosi con costituzione psicosomatica del praticante. La parola Anukalana infatti vuol dire “integrazione” poiché in essa coesistono i principi di Tai Chi, ginnastica Zen, danza e Yoga. Il suo scopo è quello di rendere la pratica più semplice e naturale possibile.

 KUNDALINI YOGA

Il Kundalini Yoga è una pratica che si è diffusa nel mondo occidentale ed è influenzato dalle scuole shakta e tantra dell'induismo. Il Kundalini Yoga è una pratica, meglio conosciuta come  “yoga della consapevolezza”, e il suo nome deriva dal risveglio dell'energie kundalini  attraverso la pratica di mantra, tantra, yantra, yoga o meditazione.  Il suo scopo è quello di innescare un effetto di benessere sia sul corpo che sulla mente. 

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder